Quali sono i tipi di acne e come trattarli

L’acne è una infiammazione delle ghiandole pilosebacee che presenta lesioni solide, pustole, comedoni, cisti superficiali, suppurate e nei casi più gravi fistolizzazioni, ovvero quando le cisti si uniscono nella profondità della cute.

Si tratta di un fastidioso problema della pelle causato dall’otturazione dei pori, i quali si riempiono di sebo e di frammenti di cellule epiteliali morte. 

Le cause che provocano la comparsa dell’acne possono essere svariate, di diversa origine e natura. Le principali sono:

  • Squilibri ormonali: la ghiandola sebacea, in risposta agli ormoni maschili, produce un eccesso di sebo. Non sempre si tratta di squilibri, molte volte è semplicemente una produzione eccessiva di sebo (pelle grassa)
  • Cause batteriche: il batterio, Propionibacterium Acnes, normalmente vive sulla pelle in condizione fisiologica, ma l’otturazione dei pori porta alla sua moltiplicazione e, di conseguenza, all’infiammazione. 
  • Predisposizione genetica: in questo caso è molto più semplice prevenirla in quanto già consapevoli delle alte probabilità di averla a partire dall’età adolescenziale (acne giovanile). 

Tipi di acne

Classificare l’acne in base alle sue caratteristiche può rivelarsi molto utile sia per il paziente che per, eventualmente, il medico dermatologo. 

Infatti, possiamo distinguere diverse tipologie di acne:

  • Acne comedonica lieve, che si presenta con pochi punti neri sulla fronte o sul naso
  • Acne comedonica grave, l’intero volto e schiena sono pieni di punti neri
  • Papulo – comedonica, presenta comedoni e rigonfiamenti dolenti e arrossati
  • Papulo – pustolosa, presenti papule e pustole
  • Pustolosa, forma acneica caratterizzata da infiammazione diffusa e quasi tutte le papule diventano pustole
  • Pustolo – cistica, caratterizzata da cisti, noduli duri contenenti sebo e cheratina
  • Cistica, in questo caso le cisti sono più numerose delle pustole
  • Conglobata, in questa forma di acne i comedoni si aggregano e creano delle lesioni profonde che lasceranno delle cicatrici

Inoltre, esiste una malattia della pelle che spesso viene confusa e associata a una di queste forme acneiche: l’acne rosacea. In questo casi, si tratta di una dermatosi causata da un acaro parassita, il quale provoca rossore al volto (guance, naso), papule, pustole ed un forte prurito. La cute è seborroica e molto soggetta ad arrossamenti.

Prevenzione acne e trattamenti con la bava di lumaca

È possibile prevenire e alleviare i sintomi dell’acne attraverso l’utilizzo di prodotti specifici a base di bava di lumaca.
I cosmetici alla bava di lumaca Ambra aiutano efficacemente a combattere gli inestetismi della pelle acneica in quanto ricchi di principi attivi in grado di normalizzare e regolare la produzione di sebo, lenendo anche le infiammazioni.

In particolare, il nostro Gel Ambra contiene una percentuale altissima di bava di lumaca (98%) ed è quindi il prodotto ideale da utilizzare per contrastare l’acne e alleviare i sintomi infiammatori per tornare ad avere una pelle liscia e morbida, evitando così anche al formazione di cicatrici. Alternandolo, poi, con il nostro Siero Spray, otterrai un risultato assolutamente incredibile!

Video Corso Allevamento Lumache

Scrivici

 
Scrivici  

Chiamaci

 
Chiamaci  

Whats App

 
Whats App