I Prodotti Efficaci Per Trattare Le Cicatrici Che Non Sapevi

Le cicatrici sono il risultato finale del meccanismo fisiologico di cicatrizzazione che innesca il nostro corpo quando ci feriamo o ci procuriamo ustioni, abrasioni, escoriazioni  o comunque quando accidentalmente ci procuriamo lesioni alla pelle.

Il termine cicatrice deriva dal latino cicatrix che indica appunto il concetto di cicatrice che è sostanzialmente quello di unire i tessuti circostanti che non hanno subito danni o che sono comunque in grado di collaborare alla pronta guarigione della ferita. Nel processo di cicatrizzazione si possono manifestare anche delle alterazioni causandoci la formazione di diversi tipi di cicatrici come ad esempio quelle ipertrofiche dovute ad una formazione di tessuto cicatriziale eccessiva o come, al contrario, cicatrici atrofiche quando appunto il tessuto che si va a formare è nettamente insufficiente rispetto al necessario. Esiste anche il cheloide che è una forma di  cicatrice patologica con un aspetto veramente antiestetico che è causato dalla crescita del tutto anormale del tessuto fibrotico. Esistono ovviamente anche le cicatrici più “soft” per intenderci che sono quelle superficiali, le cosiddette cicatrici domestiche come ad esempio taglietti fatti in cucina ma anche il graffio di un gatto o la sbucciatura del ginocchio di un bambino. Le cicatrici superficiali possono essere distinte in abrasioni che riguardano fondamentale un danno superficiale della pelle ed escoriazioni le quali invece si sviluppano più in profondità.

Cosa Fare Quando Ci Feriamo?

Quando ci feriamo in modo superficiale è opportuno procedere nell’immediato con diverse importanti azioni:

  • lavare in modo accurato la cute tagliata oppure abrasa con acqua e sapone per eliminare possibili detriti
  • comprimere e proteggere la ferita con una garza sterile avendo cura di sostituirla quotidianamente
  • In base all’entità della ferita è importante valutare con il proprio medico se sia il caso o meno di ricorrere all’eventuale applicazione di vaselina per mantenere la ferita umida senza che sviluppi croste eccessive che richiedono un tempo di guarigione nettamente  maggiore
  • Applicare successivamente una crema specifica, meglio se dalle proprietà cicatrizzanti come quella alla bava di lumaca, che favorisca un veloce processo di guarigione e che contribuisca dunque a ripristinare le condizioni della pelle  e che contribuisca a normalizzarne il microambiente
“La Lumaca” ha creato la propria linea cosmetica con prodotti 100% naturali. Metodo di estrazione, rigorosamente Cruelty Free.

Visita il nostro shop di cosmetici a base di bava di lumache e la nostra sezione offerte

Rimedi Naturali Contro Le Cicatrici Superficiali

Le cicatrici per loro stessa natura sono purtroppo dei segni permanenti che non è possibile eliminare completamente. Come accennato poco fa ci sono diversi tipi di cicatrici che variano anche in base a ciò che le ha provocate ed in linea di massima le cicatrici più complesse non sarà mai possibile toglierle in modo definitivo ma solo renderle meno evidenti e non è cosa da poco soprattutto se localizzate in zone molto esposte quale il viso che possono tra l’altro essere causa di forte stress psicologico o imbarazzo . Caso diverso invece riguarda il trattamento delle cicatrici più superficiali per le quali il risultato di renderle meno visibili è indubbiamente più semplice. Vediamo insieme quali sono i rimedi naturali più gettonati e sicuramente rimedi più soft per rendere le cicatrici superficiali (quelle fresche) nettamente meno evidenti.  I rimedi naturali sono adatti per chi non vuole ovviamente adottare metodi eccessivamente invasivi o che magari i segni di cui si soffre  non richiedono assolutamente un rimedio cosiddetto “estremo”, parliamo dunque di segni di cicatrici lasciati da piccole bruciature, brufoli di recente comparsa,  ferite superficiali o segni da depilazione:

  • OLIO DI OLIVA: molto ricco di vitamina E e K e di una buona dose di antiossidante è molto indicato per contrastare le cicatrici in quanto molto valido nel rendere le cicatrici meno evidenti ed efficace come schiarente. Si applica sulla cicatrice massaggiando bene per almeno 5 minuti e si lascia in posa per più tempo possibile. Procedere poi a sciacquare abbondantemente la pelle
  • SUCCO DI LIMONE E MIELE:  abbinamento vincente per il motivo che il succo di limone vanta la proprietà di essere un rinnovatore cellulare in quanto in grado di eliminare le cellule morte che si trovano sulla parte superficiale della cute grazie all’azione degli alfa idrossiaci in esso contenuti. Il miele invece ha un’importante azione lenitiva ed idratante ed insieme, questi due ingredienti, vantano l’efficacia di riuscire a schiarire le cicatrici ed anche di tonificare la pelle. Si procede a creare una miscela con miele e limone  fino a raggiungere una consistenza semi liquida. Pulire bene la zona da trattare dove si trova la cicatrice ed anche quella circostante e poi applicare il composto tenendolo in posa 10 minuti per poi risciacquare abbondantemente. E’ inoltre importante tenere coperta la cicatrice da eventuali esposizioni al sole
  • ALOE VERA:  rinomata pianta dalle tante proprietà inclusa quella di fungere come antinfiammatorio naturale. Facilmente reperibile in erboristeria sotto forma di gel, è in grado di agire anch’essa come rinnovatore cellulare  visto che l’aloe riesce brillantemente a rimuovere le cellule morte dall’epidermide. Vanta inoltre di spiccate proprietà lenitive, emollienti e come accennato prima, decongestionanti. Il gel di aloe vera va applicato sulla zona interessata massaggiando direttamente sulla cicatrice e questa operazione si può ripetere anche più volte al giorno. Se avete la fortuna di avere in casa addirittura la pianta vera potete tagliare una foglia ed estrarre direttamente il succo
  • BAVA DI LUMACA: sostanza totalmente naturale dalle molteplici proprietà e molto attiva nel contrastare i segni delle cicatrici e renderle meno visibili grazie anche alla sua azione schiarente. La bava di lumaca ha una composizione di ingredienti molto ricca basti pensare al collagene che agisce come rinnovatore cellulare, all’allantoina che rigenera e ripara i tessuti essendo anch’essa in grado di sostituire le cellule morte con le nuove favorendo inoltre una rapida cicatrizzazione della ferita e produzione di collagene (ottimo idratante della pelle nonché anch’esso rigeneratore) come anche l’acido glicolico che  riesce a svolgere lo stesso compito con l’aggiunta di essere in grado di rendere la pelle più tonica e luminosa. La bava di lumaca ha inoltre proprietà disinfettanti grazie alla presenza nella sua composizione di un antibiotico naturale, mentre la vitamina E agisce come antiossidante riducendo le infiammazioni donando contemporaneamente profonda idratazione al tessuto cutaneo. Contiene inoltre vitamina C la quale ha notevoli proprietà cicatrizzanti proteggendo inoltre dai batteri ed aiutando attivamente per una veloce guarigione. Insomma chi più ne ha più ne metta, la bava di lumaca è considerata una delle sostanze più complete che esistano in natura dalle mille sfaccettature curative e benefiche. Nel caso delle cicatrici è consigliato applicare il Siero Bava Pura Ambra (concentrazione di bava del 99,7%) direttamente sulla zona da trattare, due volte al giorno. Il trattamento deve essere costante per diversi mesi in quanto le cicatrici si sa, sono sempre un osso duro ma con la giusta pazienza i risultati arrivano.

Combattere le cicatrici superficiali dunque si può e come sempre la carta vincente è quella di affidarci ai prodotti genuini e buoni che la Natura ci regala perché sono sempre i migliori come abbiamo visto.

Video Corso Allevamento Lumache

Scrivici

 
Scrivici  

Chiamaci

 
Chiamaci  

Whats App

 
Whats App