Allevamento Lumache

Quando Si Raccolgono Le Lumache

La raccolta delle lumache può avvenire in unica soluzione a fine stagione oppure l’allevatore può decidere di raccogliere in modo scaglionato durante tutta la stagione quando vede che all’interno del recinto c’è già del prodotto pronto e bordato.

La seconda opzione, quella di raccogliere man mano, è sicuramente la scelta più giusta in quanto le chiocciole già bordate hanno terminato il loro ciclo di crescita, oltre la pezzatura raggiunta non vanno e quindi rimanendo all’interno del recinto toglierebbero cibo e spazio necessario alle altre piccoline che devono ancora finire il loro ciclo.

E’ normale trovare all’interno del recinto lumache di pezzature diverse in quanto come sappiamo, durante la stagione attiva, le fattrici si accoppiano più volte e quindi ci saranno le chiocciole nate prima e quelle nate successivamente con pezzature diverse.

E’ dunque consigliato procedere alla raccolta in modo scaglionato non solo per lasciare più spazio e cibo alle altre che devono continuare a crescere ma anche perché una lumaca già pronta può essere soggetta (come le altre) a predazione, fuga o soggetta comunque a qualsiasi effetto che possa impedire all’allevatore la raccolta e la vendita.

Quando si raccolgono le lumache: quando il loro guscio è duro, bordato e che non si rompa in cucina.

Come si raccolgono: l’allevatore può optare per due modi, il primo è procedere alla raccolta la mattina presto quando, complice anche la rugiada mattutina, fa si che moltissime lumache si trovino ancora sopra le rete e quindi è molto semplice fare subito una selezione dei soggetti bordati e raccoglierle magari con un secchio.


Diventa un esperto di elicicoltura, rivendi lumache di terra per gastronomia, bava di lumaca per cosmetici naturali, un lavoro gratificante e remunerativo, a contatto con la natura. Guarda i nostri corsi qui.

La seconda opzione è quella di usare dei bancali di legno (scelta per chi vuole procedere alla raccolta in qualsiasi momento della giornata senza essere legato ad orari specifici).

Il legno è un materiale che attira molto le chiocciole e fa si anche che si asciughino una volta che si attaccano sopra, fattore importante ai fini della conservazione. Per questo motivo, contrariamente a quello che si possa pensare, non bisogna mai raccogliere le lumache durante i giorni di pioggia in quanto i molluschi si caricherebbero troppo di acqua e la stessa rappresenterebbe un’arma a doppio taglio sempre ai fini della conservazione dopo lo spurgo (di questo ne parleremo in un altro articolo).

Una volta che l’allevatore deciderà che è giunto il momento della raccolta, dovrà fermare l’impianto di irrigazione almeno un paio di giorni prima, inserire all’interno del recinto dei bancali di legno in prossimità della lunghezza delle reti e dopo un paio di giorni alzare i bancali e procedere in quel mentre alla veloce selezione dei soggetti pronti e bordati per poi passare alla fase dello spurgo.

I bancali faranno attaccare non solo le chiocciole bordate ma anche quelle più piccole, per questo motivo è importante a fine raccolta che l’allevatore abbia cura di staccare dolcemente le piccoline rimaste sul bancale magari inumidendo lo stesso e rimetterle sull’erba in modo che possano continuare il loro pascolo.

I bancali non devono rimanere dentro ai recinti in modo perenne ma soltanto in prossimità della raccolta.

×