Allevamento Lumache

Quanto Si Guadagna Ad Allevare Lumache

L’Elicicoltura è un business molto interessante che particolarmente negli ultimi anni a questa parte si sta diffondendo  grazie sicuramente alla maggiore informazione sull’argomento, alla voglia di tornare alla terra ottenendo da quest’ultima dei redditi importanti.

Ricordiamo che i classici prodotti agricoli hanno una resa non molto soddisfacente, è questa un’opinione pubblica un po’ generale, l’Elicicoltura invece è l’eccezione che conferma la regola e che ha rivoluzionato la visione legata all’agricoltura tradizionale.

Chi sta abbracciando l’idea imprenditoriale legata a questa fenomenale attività sicuramente è attratto da molte cose legate ad essa in quanto il fascino dell’Elicicoltura ha mille sfaccettature però ovviamente dobbiamo anche guardare al lato pratico ed una delle prime domande che si pone l’aspirante allevatore è proprio: “quanto si guadagna ad allevare lumache”? 


Diventa un esperto di elicicoltura, rivendi lumache di terra per gastronomia, bava di lumaca per cosmetici naturali, un lavoro gratificante e remunerativo, a contatto con la natura. Guarda i nostri corsi qui.

Come già dettagliatamente spiegato in numerosi altri articoli presenti all’interno del nostro blog, i guadagni variano in base alla grandezza dell’impianto.

Un allevamento di lumache è suddiviso in recinti di solito di dimensioni standard di 160 mq. ed ogni singolo box ha una produzione a sé che si aggira intorno a 220/230 kg. a stagione.

Questi dati in termini di produzione sono veramente notevoli ed il tutto è dovuto grazie all’altissima fertilità delle chiocciole che ricordiamo si accoppiano almeno 3-4 volte durante la stagione attiva (che solitamente va da Maggio fino a Novembre) ed ogni soggetto perfettamente sano ed adulto va a deporre circa 100 uova dopo ogni accoppiamento.

Per ottenere questi eccellenti risultati in termini di produzione, le fattrici accuratamente selezionate devono avere almeno due anni di età e non superare i 4 anni, è pertanto sconsigliato utilizzare per questo delicato ed importante compito soggetti che abbiano meno di due anni in quanto gli organi riproduttivi interni non sono ancora perfettamente pronti a garantire la massima fertilità pertanto con questi soggetti ancora troppo “bambini” si incapperebbe senza dubbio a produzioni veramente troppo scarse pena un grave danno economico per l’allevatore.

Il mercato delle chiocciole è in forte espansione sia a livello Italiano che Europeo, le lumache sono particolarmente apprezzate infatti anche nei Paesi del Mediterraneo quali ad esempio Spagna, Grecia (e relative Isole), Francia ma anche Romania e via dicendo.

Le lumache hanno un potenziale di vendita molto alto.

Le quotazioni commerciali dei nostri molluschi superano ogni più rosea aspettativa in quanto i prezzi di vendita vanno da un minimo di Euro 4,50/kg. fino ad un massimo di Euro 12,00, tali valutazioni rendono il lavoro del coltivatore un misto tra soddisfazioni economiche e personali in quanto ripagano di gran lunga il duro lavoro legato all’Elicicoltura.

Un altro importante aspetto in termini economici è legato al fatto che l’Elicicotura è un lavoro agricolo e come tale non è gravato da tasse sul reddito o quanto meno in una minima parte.

Vogliamo ricordare che i guadagni provenienti dall’Elicicoltura non si fermano alla sola vendita per la gastronomia bensì anche al commercio della bava ma di questo ne parliamo in modo dettagliato in altri articoli presenti nel nostro blog…..alla luce di questi fatti l’unica cosa che rimane da fare è solo quella di provare a tuffarsi in questo meraviglioso mondo !

×