Come Alimentare Le Lumache

Le lumache sono molluschi molto golosi.

In Elicicoltura, l’alimentazione svolge un ruolo molto  importante per la buona riuscita dell’allevamento.

Una volta che le uova si sono schiuse, i piccolini rimangono qualche altro giorno nel nido cibandosi delle uova non schiuse dopo di che escono all’aperto ed iniziano la loro vita.

La chiocciolina nel primo mese di vita quadruplica il suo peso andando poi a raddoppiarlo nei due mesi successivi. Questa è una fase importantissima per la crescita delle lumache e quindi è fondamentale l’integrazione dell’alimentazione.

La vegetazione seminata all’interno del recinto da questo momento in poi  fungerà solamente da habitat e da protezione.

Le chiocciole per crescere velocemente ed in modo sano hanno bisogno di un’alimentazione diversificata e genuina.

Uno dei compiti dell’allevatore è proprio quello di non far mancare mai loro alimentazione integrativa la quale deve vertere in maniera predominante su vegetali verdi, freschi e di stagione.

Come alimentare le lumache: via libera dunque ad insalate, zucchine, melanzane, frutta e girasoli.


Diventa un esperto di elicicoltura, rivendi lumache di terra per gastronomia, bava di lumaca per cosmetici naturali, un lavoro gratificante e remunerativo, a contatto con la natura. Guarda i nostri corsi qui.

Per ottenere i vegetali ci sono due opzioni: acquistarli presso aziende agricole oppure adibire una parte del proprio terreno ad alimentazione integrativa, di solito se l’allevatore vuole seminare da solo, necessita di una piccola parte in più di terreno (distaccato dai recinti) in misura di 1/3 della grandezza dell’allevamento.

I vegetali freschi vanno somministrati un paio di volte a settimane e la quantità varia in base alla densità di lumache presenti all’interno del recinto, di solito ci si regola visivamente in quanto più si va avanti con la stagione e sempre più lumachine saranno presenti visto che le fattrici si accoppiano più volte durante la stagione.

Oltre ai vegetali verdi, una volta a settimana, l’alimentazione va integrata anche con lo sfarinato (mangime).

E’ necessario bilanciare la loro dieta anche con lo sfarinato in quanto è composto da cereali e calcio per il corretto sviluppo del guscio (la formula e le dosi giuste le forniamo noi direttamente all’allevatore in fase di ordinazione dei riproduttori).

Anche per il mangime, la quantità varia in base all’effettiva densità dei piccolini.

In conclusione, è importante usare entrambi i tipi di alimentazione integrativa (vegetali e sfarinati) per evitare inutili lentezze sulla crescita e soprattutto per farle crescere in modo sano e naturale ed avere prodotto pronto alla vendita in brevi tempi.

×